Log In   |     
CET

Dettaglio Gara

Numero Gara: 6938268 - Fornitura e installazione di apparecchi di illuminazione, normale ed emergenza, a LED, e sistema per la gestione centralizzata dell’illuminamento



Dettaglio Gara

Comprimi
Dettaglio Gara

Tenders electronic daily - Comunicazioni pubblicate

Comprimi
Tipo comunicazionePortale eSenders
Avviso Complementare/Correzione (Rif. 100479) Visualizza
Avviso di Aggiudicazione (Rif. 100581) Visualizza

Documentazione di gara

Comprimi
Documentazione di Gara
Gara
 
Allegato A - Condizioni generali dei contratti di lavori, servizi e forniture dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A.
    
(151,55 kB)  
Allegato B - Capitolato Tecnico
    
(433,04 kB)  
Allegato C - Computo Metrico
    
(1,07 MB)  
Allegato D - Modello di dichiarazione possesso dei requisiti di partecipazione
    
(123,50 kB)  
Allegato E - D.U.V.R.I.
    
(377,93 kB)  
Allegato F - Modello di ulteriore possesso dei requisiti
    
(52,74 kB)  
Allegato G - Dettaglio Offerta Economica
    
(40,96 kB)  
Allegato H - Schema di contratto
    
(96,77 kB)  
Determina di indizione
    
(96,16 kB)  
Disciplinare di gara
    
(772,15 kB)  
 
1.1 Domanda di partecipazione [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.2 Procura [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico - Invio Non Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.3 Dichiarazione titolari, soci, amministratori e direttori tecnici [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(42,50 kB)  
1.3(BIS) Documentazione art. 80 c. 7 D.Lgs. 50/2016 [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Non Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.3 (TER) Dichiarazione Imprese subappaltatrici [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(77,31 kB)  
1.4 Dichiarazione soggetti cessati [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(40,45 kB)  
1.5 Documentazione dissociazione reati cessati ed art. 80 c. 7 D.Lgs. 50/2016 [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Non Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.6 Atto costitutivo RTI/GEIE/Consorzio [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.7 Mandato speciale con rappresentanza conferito all'operatore economico designato quale mandatario e relativa procura rilasciata al rappresentante dell'Impresa mandataria/capofila [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.8 Patto di Integrità [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(53,76 kB)  
Documentazione amministrativa aggiuntiva [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.13 Dichiarazione di possesso dei requisiti di partecipazione [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.14 Dichiarazione di ulteriore possesso dei requisiti [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.15 Documento unico di Valutazione dei rischi da interferenze (D.U.V.R.I.) [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.16 Verbale di sopralluogo [Amministrativa - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto]
    
Non è presente alcun documento

Dettaglio Lotti

Comprimi
Dettaglio Lotti


Documentazione dei lotti

Comprimi
Documentazione dei Lotti
Lotto n.: 1
  Documentazione Amministrativa
1.10 Contratto di avvalimento [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.11 Garanzia a corredo dell'offerta [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
1.12 Attestazione del pagamento contributo A.N.AC. [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
1.9 Dichiarazione Impresa ausiliaria in caso di avvalimento [Amministrativa - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Non Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
(78,34 kB)  
  Documentazione Tecnica
Documentazione tecnica aggiuntiva [Tecnica - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
Scheda tecnica compilata [Tecnica - Invio telematico - Obbligatorio - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
  Documentazione Economica
Allegato G - Dettaglio Offerta Economica [Economica - Invio telematico - Obbligatorio e Multiplo - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento
Documentazione economica aggiuntiva [Economica - Invio telematico - Dinamico e Multiplo - Invio Congiunto]
    
Non è presente alcun documento
Offerta Economica [Economica - Invio telematico - Obbligatorio - Invio Congiunto - Richiesta Firma Digitale]
    
Non è presente alcun documento



Chiarimenti

Comprimi
 MessaggioDocumenti
123
Page size:
select
 22 items in 3 pages

Data: lunedì 19 febbraio 2018

 DOMANDA

DOMANDA 1:  Con riferimento al capitolato tecnico al capitolo 2 "Normative di riferimento" viene

espresso che "L'Impresa è tenuta ad accertare la rispondenza del progetto a quanto

prescritto dalla legislazione tecnica vigente ed a segnalare per iscritto alla Committenza,

prima dell'inizio delle opere, eventuali difformità del progetto".

Si chiede pertanto se esiste già un progetto illuminotecnico ed elettrico per l'intervento

oggetto della gara e se verrà consegnato solo all'aggiudicatario.

 

 DOMANDA 2:  Si chiede di avere le planimetrie con la distribuzione attuale e altezza installazione dei

corpi illuminanti ( possibilmente in formato DWG) al fine di poter effettuare dei calcoli

illuminotecnici per poter stabilire la congruità dei quantitativi dei corpi illuminanti previsti a

computo metrico.

 

DOMANDA 3:  Poichè nel capitolato tecnico al capitolo 1 viene riportato che si intendono compresi nella

fornitura gli oneri per "adeguamento di linee elettriche di alimentazione" si chiede se questo

comporti anche le verifiche di dimensionamento delle linee e tipologia di cavo. In tal caso

necessità avere schema elettrico dell'impianto di illuminazione esistente.

 

DOMANDA 4:  Con riferimento al computo metrico e al capitolato tecnico si nota che:

a) la voce di computo n° 6 055028 è valida sia per illuminazione normale che di

emergenza,

b) nel capitolato tecnico al capitolo 3.2 viene ribadito che "L’impianto di illuminazione di

emergenza dovrà comprendere anche un sistema centralizzato di supervisione, controllo,

manutenzione e gestione dei corpi illuminanti" e L’impianto di illuminazione di sicurezza

sarà realizzato utilizzando canalizzazioni separate dagli altri impianti (o all’interno delle

medesime ma con setti separatori), con cavi a “doppio isolamento”resistenti al fuoco, tipo

FG10(O)M1 - RF31-22 e in più una linea BUS per il sistema di supervisione ad esso

dedicato.

Si chiede pertanto chiarimento se i sistemi di supervisione dell'illuminazione Normale ,

emergenza/sicurezza debbano essere separati e in tal caso se i corpi illuminanti di

emergenza possano essere compatibili con sistema di supervisione con protocollo diverso

dal DALI ( previsto invece nelle specifiche degli apparecchi di emergenza del capitoalo

tecnico a pag. 13)

DOMANDA 5:  Con riferimento al capitolato tecnico alle seguenti pagine :

- pag. 14 , paragrafo "Sistema di gestione e monitoraggio"Dovranno essere previsti

componenti per il controllo dell’illuminazione basati su standard Konnex (KNX).

L’illuminazione potrà essere controllata localmente o centralmente. Le logiche di accensione

e spegnimento o di dimmerizzazione dovranno essere predeterminate in base ad un

programma orario, tenendo in considerazione il grado di luminosità, interna od esterna (luce

naturale) o tenendo in considerazione l’occupazione, da parte del personale, degli ambienti

di lavoro.

- pag 7 "l’aggiudicatario dovrà provvedere alla fornitura di un sistema integrato di gestione

dell’illuminamento in tutte le aree oggetto dell’intervento, realizzato tramite collegamenti in

linee bus DALI dalle lampade ai vari concentratori di campo. I suddetti concentratori saranno

previsti a loro volta di uscite Ethernet per il rimando in rete dello stato degli apparecchi.

Si chiede se l'architettura del sistema di controllo dell'illuminazione (normale) prevede un

bus KNX per i sensori di movimento e pulsanti di comando e un bus DALI per i corpi

illuminanti. Sarebbe ideale avere uno schema architetturale della soluzione prevista.

DOMANDA 6:  Poichè nel capitolato tecnico al capitolo 4 "Controllo e supervisione della Sicurezza Fisica,

Safety e Building Management", viene espresso che " La soluzione offerta dovrà essere

interfacciabile tramite rete IP con i sistemi esterni di controllo e supervisione della Sicurezza

Fisica, del Safety e Building Management dell’Istituto", si chiede di conoscere quale sistema

di supervisione è presente attualmente nell'istituto.




RISPOSTA

RISPOSTA 1: Si tratta di una fornitura e posa in opera, dunque non c’è progetto, si tratta di un refuso del capitolato.

RISPOSTA2: Per policy di sicurezza le planimetrie verranno consegnate esclusivamente all’aggiudicatario previa sottoscrizione di accordo di riservatezza.

RISPOSTA 3: Si, potrebbe essere necessario modificare linee o quadri elettrici, per gli schemi dell’impianto come sopra verranno consegnati all’aggiudicatario.

DOMANDA 4:  Gli impianti dovranno essere ovviamente separati mentre il sistema di gestione e controllo è stato pensato unico per entrambi gli impianti (normale ed emergenza)

DOMANDA 5:  E’ corretta l’interpretazione, protocollo DALI per il controllo dei corpi illuminanti e KNX per comandi e sensori

DOMANDA 6:  Ancora non si sa la soluzione che verrà offerta in quanto la gara è in fase di aggiudicazione.

Data: giovedì 15 febbraio 2018

 DOMANDA
La presente per sottoporVi i seguenti quesiti:

- si chiede conferma che per cauzione provvisoria in originale si intenda l'estratto PDF della polizza, senza alcuna firma autografa, con firma digitale del garante e del concorrente.

- In caso di subappaltatore sprovvisto di firma digitale, è possibile caricare dichiarazioni scansionate e con firma autografa?


RISPOSTA
Di seguito i chiarimenti in merito a quanto richiesto:
- in caso di fideiussione bancaria o assicurativa o rilasciata da un intermediario finanziario iscritto nell'elenco speciale di cui all'art. 106 del D.Lgs. 385/93, deve essere caricato sul Sistema l’originale in formato elettronico del documento comprovante l’avvenuta costituzione della garanzia, sottoscritto digitalmente dal rappresentante o procuratore dell’istituto bancario, o assicurativo, o dall'intermediario finanziario, corredato dai documenti comprovanti i poteri del firmatario. In alternativa è ammessa anche la copia scansionata dell’originale della garanzia, accompagnata da una dichiarazione attestante la conformità all’originale in proprio possesso, sottoscritta digitalmente da notaio o pubblico ufficiale ai sensi dell’art. 22 c. 2 del D.Lgs. n. 82/2005.
- nel caso in cui il subappaltatore sia sprovvisto di firma digitale, è necessario caricare le relative dichiarazioni scansionate con firma autografa e documento del dichiarante allegato.

Data: mercoledì 14 febbraio 2018

 DOMANDA

QUESITO PER STAZIONE APPALTANTE

La normativa 62471:2009-2 ( Sicurezza fotobiologica delle lampade e sistemi di lampade), riferita alla valutazione del rischio fotobiologico sulle sole sorgenti LED era la sola a poter essere utilizzata per la valutazione del rischio in quanto la normativa di prodotto EN 60598-1:2008 non prevedeva questa valutazione del rischio.

Con la pubblicazione della Normativa EN 60598-1:2015 si introduce una valutazione del rischio fotobiologico sull'intero prodotto in quanto parametro indispensabile per la circolazione dei prodotti sul mercato europeo secondo la direttiva 2006/95/EC.

Al par 4.24.2 (Rischio retinico da luce blu) è indicato:

" Per gli apparecchi che utilizzano sorgenti luminose di gruppo di rischio RG0 illimitato o RG1 illimitato, in accordo con la IEC/TR 62778, o che sono stati valutati come prodotti finiti pronti per l'uso e aventi gruppo di rischio RG0 illimitato o RG1 illimitato, non si applicano le prescrizioni per il rischio retinico da luce blu. "

 

Detto quanto sopra, è possibile fornire apparecchiature LED che non provochino rischio dovuto alle normali limitazioni di funzionamento sull'esposizione ed in particolare che non provochino un rischio retinico da luce blu (LB) entro 100 s di esposizione così come previsto e ammesso dalla suddetta norma?




RISPOSTA
La risposta al quesito è negativa; in merito al rischio fotobiologico gli apparecchi devono essere conformi a quanto richiesto nel capitolato.


Data: lunedì 12 febbraio 2018

 DOMANDA

SI CHIEDE DARE ESPLICITO CHIARIMENTO

1)    Su quali siano i documenti effettivamente da predisporre ai fini dell’offerta tecnica, in modo di elenco puntuale, precisando anche eventuali limiti di pagine, formato, grafica, ecc.;

2)    Come essi debbano essere caricati sul sistema di gara, p.e. in forma pdf con firma digitale? Con quale limite di capacità in byte?;

3)    Viceversa, per essere utilmente valutati, si può omettere di presentare la Relazione Tecnica, visto che questa non è oggetto di assegnazione punteggio come da punto 4.1- pag. 24 del DDG?

4)    E’ possibile avere un proforma della SCHEDA TECNICA QUANTITATIVA, di cui al punto 2-OFFERTA TECNICA a pag. 21 del DDG?;

5)    Per l’utile valutazione ai fini dell’attribuzione del punteggio di offerta tecnica, si devono produrre documentazioni del prodotto offerto (per la sola parte illuminazione) con certificazioni o altro? Si chiede di precisare anche il formato di eventuali allegati e il limite quantitativo;

6)    L’impresa concorrente, ai fini della utile valutazione tecnica dei criteri di cui a pag. 24 del DDG – punto4.1-, deve indicare e specificare la tipologia/marca/modello/caratteristiche e altro dei materiali e prodotti per cui è gara? Per cui è necessaria la stesura di una Relazione di Offerta Tecnica, con i tempi ristretti visto la scadenza ormai prossima.




RISPOSTA

In merito a quanto richiesto si specifica che:

Domande 1) e 2): I documenti da presentare in merito all’offerta tecnica, e le relative modalità di presentazione dei documenti, sono descritti a pag.21 del Disciplinare di Gara (Scheda Tecnica). Il limite per ciascun file è di 20 megabyte.
Domanda 3): la Relazione tecnica veniva  generata per errore; sul Sistema è stata apportata la relativa modifica e dunque non è più prevista.

Domanda 4):  Si conferma che non è possibile fornire i facsimile del documento Scheda Tecnica quantitativa, in quanto la stessa viene generata automaticamente dal Sistema ed è specifica per ciascuna gara.

Domande 5) e 6): I documenti nonché certificati da predisporre sono quelli indicati nel Disciplinare. Non è prevista una relazione tecnica con le specifiche dei prodotti.


 DOMANDA

Per la gara in oggetto la partecipazione della nostra Società verrà fatta nella forma di RTI Costituendo, chi parteciperà al sopralluogo dovrà essere delegato da tutti i partecipanti.




RISPOSTA

In relazione alla richiesta di chiarimento con la quale si chiede di sapere, ai fini della partecipazione alla procedura in oggetto, se il sopralluogo deve essere svolto da impresa  delegata da tutti i partecipanti, si richiama, sul punto, quanto previsto dal Disciplinare di gara, al  paragrafo 6, il quale prevede che “Il sopralluogo potrà essere effettuato dal rappresentante dell’Impresa concorrente, ovvero da procuratore del rappresentante, munito di procura notarile, ovvero da persona munita di delega scritta del rappresentante dell’Impresa” e che “in caso di Raggruppamenti Temporanei di Imprese (RTI), Consorzi o GEIE il sopralluogo potrà essere effettuato da una delle Imprese costituenti l’RTI, Consorzio o GEIE”; ne deriva che, ai fini dei sopralluoghi previsti dalla procedura, è necessario che il soggetto che parteciperà al sopralluogo, indipendentemente dal ruolo che assumerà nell’eventuale costituendo raggruppamento temporaneo di imprese (mandante – mandataria), venga appositamente delegato dal legale rappresentante dell’Operatore Economico concorrente.


Data: mercoledì 7 febbraio 2018

 DOMANDA
Vogliamo sapere inoltre in che condizione deve intendersi la temperatura di giunzione <60° richiesta per le plafoniere aree uffici e produzione. 


RISPOSTA

La verifica termica va eseguita nelle reali condizioni di utilizzo dell’apparecchio, detto questo è un parametro estremamente variabile in funzione ad esempio dei materiali utilizzati o della tipologia di apparecchio. Comunque in ogni caso deve essere garantita < di 60 gradi per avere una sufficiente vita utile del LED.


Data: martedì 6 febbraio 2018

 DOMANDA

Rif.pag 27/51 Imballaggi.
Come citato nel disciplinare sarà attribuito un punteggio pari a 9 punti nel caso in cui il concorrente utilizzasse imballaggi con determinati requisiti. Trattandosi di Fornitura tali requisiti devono essere dimostrati dal fornitore? In caso affermativo in che modo sarà possibile dimostrarlo?





RISPOSTA

Si chiarisce che i dati relativi ai requisiti essenziali concernenti la composizione e la riutilizzabilità e la recuperabilità (in particolare la riciclabilità) degli imballaggi, possono essere indicati dal fornitore, in quanto entità responsabile dell’immissione dell’imballaggio o del prodotto imballato nel mercato, mediante scheda tecnica, certificazione o dichiarazione di conformità dei singoli imballaggi.

Tali dati possono essere resi in riferimento ai seguenti parametri:

  • UNI EN 13427:2005 – Imballaggi - Requisiti per l’utilizzo di norme europee nel campo degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio
  • UNI EN 13428:2005 – Imballaggi - Requisiti specifici per la fabbricazione e la composizione - Prevenzione per riduzione alla fonte
  • UNI EN 13429:2005 – Imballaggi - Riutilizzo
  • UNI EN 13430:2005 – Imballaggi - Requisiti per imballaggi recuperabili per riciclo di materiali
  • UNI EN 13431:2005 – Imballaggi - Requisiti per imballaggi recuperabili sotto forma di recupero energetico compresa la specifica del potere calorico inferiore minimo
  • UNI EN 13432:2002 – Imballaggi - Requisiti per imballaggi recuperabili mediante compostaggio e biodegradazione - Schema di prova e criteri di valutazione per l’accettazione finale degli imballaggi


Si chiarisce che i dati relativi ai requisiti essenziali concernenti la composizione e la riutilizzabilità e la recuperabilità (in particolare la riciclabilità) degli imballaggi, possono essere indicati dal fornitore, in quanto entità responsabile dell’immissione dell’imballaggio o del prodotto imballato nel mercato, mediante scheda tecnica, certificazione o dichiarazione di conformità dei singoli imballaggi.

Tali dati possono essere resi in riferimento ai seguenti parametri:

  • UNI EN 13427:2005 – Imballaggi - Requisiti per l’utilizzo di norme europee nel campo degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio
  • UNI EN 13428:2005 – Imballaggi - Requisiti specifici per la fabbricazione e la composizione - Prevenzione per riduzione alla fonte
  • UNI EN 13429:2005 – Imballaggi - Riutilizzo
  • UNI EN 13430:2005 – Imballaggi - Requisiti per imballaggi recuperabili per riciclo di materiali
  • UNI EN 13431:2005 – Imballaggi - Requisiti per imballaggi recuperabili sotto forma di recupero energetico compresa la specifica del potere calorico inferiore minimo
  • UNI EN 13432:2002 – Imballaggi - Requisiti per imballaggi recuperabili mediante compostaggio e biodegradazione - Schema di prova e criteri di valutazione per l’accettazione finale degli imballaggi

Data: lunedì 5 febbraio 2018

 DOMANDA

Nel computo metrico alla Tariffa 055025c con Numero d’ordine 5, si indica una potenza assorbita per l’apparecchio da 70W a 99W; nel capitolato tecnico a pag. 13 si richiede, per lo stesso apparecchio un flusso luminoso minimo di 15000 lm. Si chiede di indicare quale delle due caratteristiche bisogna soddisfare per gli apparecchi da fornire. 




RISPOSTA
E' necessario indicare la caratteristica del flusso luminoso, come da capitolato tecnico.

Data: lunedì 29 gennaio 2018 (Showing 2 of 3 items. Group continues on the next page.)

 DOMANDA
Con la presente siamo a richiedere i seguenti chiarimenti:

1 - Nel Disciplinare di gara, a pag. 21, viene indicato che l’unico documento da allegare per l’Offerta Tecnica è un documento generato in automatico dal Sistema una volta inseriti a portale i valori dell’offerta tecnica. Dal momento che per generare il suddetto documento è necessario caricare prima la documentazione Amministrativa si chiede alla Committente di fornire un Fac- Simile del documento generato dal sistema. Analogamente si chiede un Fac-Simile del documento di offerta economica generato dal sistema.

2 - Nel documento “All G Dettaglio off economica” viene richiesto un canale in lamiera zincata a caldo con processo Sendzimir; nel documento ”All B Capitolato Tecnico” viene richiesto che i canali metallici siano INOX AISI 304. Si chiede alla Committente di indicare la tipologia di canali da fornire per il presente Appalto.

Restando in attesa di cortese risposta in merito porgiamo distinti saluti
SITE SpA 





RISPOSTA

Si conferma che non è possibile fornire i facsimile del documento di Offerta Tecnica e di Offerta Economica.


Si conferma che è corretta la tipologia di canali riportata nell’Allegato G -  Dettaglio Offerta Economica, “Accessori per canali, in lamiera zincata a caldo con processo Sendzimir, conforme UNI EN 10327, spessore del rivestimento protettivo non inferiore a 14 µ, con esclusione del coperchio, compresi accessori di fissaggio: deviazione piana a 45° o 90°, sezione 200 x 75 mm, spessore 10/10 mm. La descrizione della tipologia dei canali riportata a pag. 23 del Capitolato Tecnico è errata, si tratta di un refuso.



 DOMANDA

 

Spett.le Ente, con riferimento alla procedura  in oggetto si chiede conferma di quanto riportato all’ art. 5 del disciplinare di gara,  circa
l’ obbligatorietà di indicazione della terna di subappaltatori per la CAT OS30 in caso di ricorso al subappalto per detta categoria (per quanto non presenti opere di cui all' art. 1 c. 53 della L. 190/2012)

In caso affermativo, è sufficiente indicare nominativamente le Imprese oppure le stesse indicate devono produrre a loro volta il doc. D.G.U.E.?

Restiamo in attesa di un vs. riscontro a riguardo
Distinti Saluti



RISPOSTA

Si conferma che, trattandosi di appalto superiore alle soglie di cui all'art. 35 del D.Lgs. 50/2016, è necessario indicare la terna di subappaltatori per ciascuna tipologia di prestazione omogenea prevista nel bando di gara che il concorrente intende subappaltare.

Pertanto il concorrente che intende subappaltare parti della fornitura e installazione ovvero dei lavori nella categoria OS30 classe I, è tenuto ad indicare in sede di gara la terna di subappaltatori per ciascuna delle suddette prestazioni.


Nel caso di ricorso al Subappalto ciascuna Impresa della terna di subappaltatori indicati nella Domanda di partecipazione dovrà dichiarare il possesso dei requisiti di ordine generale di cui all’art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016 secondo quanto previsto al Titolo II Capitolo 1.3 ter del Disciplinare di Gara.





Comunicazioni dell'Amministrazione

Comprimi
 MessaggioDocumenti

Data: martedì 19 giugno 2018

 Determina di aggiudicazione
Si pubblica in allegato la determina di aggiudicazione per la gara in oggetto.
    
(91,07 kB)  

Data: giovedì 12 aprile 2018

 Annullamento determina di esclusione RTI Sagredo Engineering- Graded Spa
Si pubblica l'annullamento della determina di esclusione relativa all'Operatore Economico RTI costituendo composto da Sagredo Engineering (mandataria) e Graded Spa (mandante).
    
(47,32 kB)  

Data: martedì 10 aprile 2018

 Determina esclusione RTI Sagredo Engineering- Graded Spa
Si pubblica la determina di esclusione relativa all'Operatore Economico RTI costituendo composto da Sagredo Engineering(mandataria) e Graded Spa (mandante)
    
(32,90 kB)  

Data: martedì 3 aprile 2018

 Provvedimento Ammessi Esclusi - Gara n. 6938268 - Fornitura e installazione di apparecchi di illuminazione, normale ed emergenza, a LED, e sistema per la gestione centralizzata dell’illuminamento
Spett.le concorrente,
sulla pagina della gara in oggetto è disponibile il Provvedimento ammessi/esclusi.
Cordiali saluti
    
(88,57 kB)  
Data emissione: 03/04/2018

Data: venerdì 30 marzo 2018

 Provvedimento di ammissione alle fasi successive della procedura
Si comunica agli spett.li Concorrenti il provvedimento di ammissione alle fasi successive della procedura.
    
(90,43 kB)  

Data: lunedì 12 marzo 2018

 Nomina Commissione giudicatrice
E' stata nominata la Commissione giudicatrice relativamente alla gara in oggetto, così composta:

- ing Angelo Rossi, Presidente;
- geom. Dante Murri, Commissario;
- sig. Nicolino Giordano, Commissario;
- ing. Marco Costantini, Commissario supplente.

Si allegano determina di nomina n. 97 del 9 marzo 2018 e CV.


    
(19,82 kB)  
(405,85 kB)  
(30,45 kB)  
(147,56 kB)  
(227,71 kB)  

Data: mercoledì 14 febbraio 2018

 Proroga termine gara n.6938268 - Fornitura e installazione di apparecchi di illuminazione, normale ed emergenza, a LED, e sistema per la gestione centralizzata dell’illuminamento
Spett.li fornitori,

i termini per la partecipazione della gara n.6938268 - Fornitura e installazione di apparecchi di illuminazione, normale ed emergenza, a LED, e sistema per la gestione centralizzata dell’illuminamento, sono stati modificati come segue:

Parametri gara:
Data inizio: 08/01/2018 16:00
Data fine: 01/03/2018 12:00


Cordiali saluti.

Data: lunedì 12 febbraio 2018

 Avviso proroga termine ricevimento offerte

Spett.li Concorrenti,

Si rende noto che, in conformità con quanto comunicato alla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea in data 12/02/2018, vengono modificati i seguenti termini.
Il termine per il ricevimento delle offerte, originariamente fissato per le ore 12.00 del giorno 16/02/2018, è prorogato alle ore 12.00 del giorno 01/03/2018.
E' di conseguenza prorogata anche la data di apertura delle buste virtuali, originariamente fissata per le ore 10 del 20/02/2018, prorogata alle ore 10.00 del giorno 05/03/2018.  
Si devono intendere prorogati anche gli altri termini:  
- Chiarimenti: entro le ore 12 del 15/02/2018;
- Garanzia a corredo dell’offerta: la validità della garanzia decorre dalla nuova data di presentazione dell’offerta ( 01/03/2018);
- Periodo di validità dell’offerta: fino al 01/06/2018




Indietro